11 Followers
6 Following
Arya

Locanda dei Libri

Currently reading

La regina di maggio
Theresa Tomlinson
Il Vischio E La Quercia: La Spiritualità€ Celtica Nell'europa Druidica
Riccardo Taraglio

"La Discesa dei Luminosi"

La discesa dei luminosi - Ilenia Provenzi, Francesca Silvia Loiacono

Siamo nel 2012, sulla Terra incombe la profezia Maya che annuncia la fine di un'era.
Ma il destino degli uomini viene controllato da questi esseri praticamente perfetti dotati di poteri eccezionali, i Luminosi, appartenenti ad un altro mondo: la terra di Aurora.
Jude e Danielle però non sono due Luminosi come tutti gli altri, perché per metà sono umani e si ritroveranno inevitabilmente a dover fare i conti con le loro debolezze umane.
I due perseguono lo stesso obbiettivo: rintracciare il codice Villanon in cui è celato l'arcano della salvezza della Terra. 
Una continua competizione tra fratelli che coinvolgerà altri personaggi, tra cui Viola, giovane studentessa di archeologia che forse riuscirà a scalfire la corazza di Jude, il quale alla fine sarà portato a fare una scelta determinante.

Questo romanzo è come un mosaico sapientemente congegnato. Capitolo dopo capitolo tutti i tasselli vengono posizionati esattamente nel posto giusto, ma questo purtroppo rende meno spontanea la narrazione. Ci sono troppe fatali coincidenze che forzano l'intreccio, facendolo risultare eccessivamente architettato. 

Nonostante ciò, è una storia che ha stuzzicato la mia curiosità fino all'ultima pagina, grazie ad elementi innovativi che ho molto apprezzato, come: l'archeologia, qualche piccolo accenno allo sciamanesimo, la civiltà Maya con i sui misteri e le sue leggende.

Sono sicuramente tutte qualità nuove rispetto agli altri romanzi urban fantasy divulgati negli ultimi tempi.

"La Discesa dei Luminosi" è come un puzzle che ricorda le avventure del brillante professore Indiana Jones, personaggio cinematografico ideato da George Lucas...

Ahimè i personaggi di questo romanzo non sono altrettanto convincenti. Proprio come l'intreccio, anche loro sembrano troppo costruiti.

Il finale è totalmente aperto, fa presagire un seguito della storia che secondo me potrebbe avere del potenziale, se la narrazione guadagnasse un po' di naturalezza e i personaggi un po' più di anima.

Romanzo consigliato a chi preferisce una lettura poco impegnativa ma gradevole.